...Danza...

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

...Danza...

Messaggio  Lucy il Ven Nov 28, 2008 6:08 pm

STORIA DELLA DANZA
La danza è una disciplina vastissima, non solo perché esistono molte forme di danza, ma anche perché, come arte del corpo in movimento, essa è l’unica arte che si svolge contemporaneamente nel tempo e nello spazio. Per quanto riguarda la storia della danza come forma d’arte dello spettacolo, da sempre la danza ha costituito uno dei livelli espressivi del teatro. Nella tragedia e nella commedia dell’antica Grecia il "coro" si esprimeva principalmente danzando nello spazio antistante l’edificio scenico denominato orchéstra.

Nelle civiltà antiche indiane, cinesi ed egiziane, la danza voleva raffigurare il corso armonioso degli astri. I greci posero la danza sotto la protezione della musa Tersicore, facendone così un simbolo della propria cultura. Per i romani, invece, assunse la forma di pantomima, continuando a trasformarsi fino alla depravazione. In seguito all'avvento del Cristianesimo, anche se inizialmente fu accolta nei riti all'interno delle chiese, in seguito fu condannata dalla Chiesa e nel corso del Medioevo scomparì dalla liturgia, mentre sopravvisse nella forma di danza popolare. Nel seguente sviluppo della musica strumentale, la danza si espanse soprattutto nelle corti italiane e durante il XVII secolo soprattutto in Francia, dove veniva praticata in particolare nei palazzi reali come arte raffinata. La danza divenne così una vera e propria Arte e nel corso dei secoli nacquero numerose coreografie, che nell'Ottocento venivano rappresentate in teatri prestigiosi come l'Opèra di Parigi e la Scala di Milano.

Lucy
Scout
Scout

Numero di messaggi : 79
Età : 26
Località : Lettere
Data d'iscrizione : 23.10.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

La danza classica

Messaggio  Lucy il Ven Nov 28, 2008 6:13 pm

Danza accademica è il termine con il quale viene designato quel particolare stile di danza teatrale più comunemente chiamata danza classica. Il termine deriva dal fatto che questo stile di danza si avvale di una tecnica chiamata tecnica accademica perché è stata codificata dai maestri dell'Académie Royale de Danse, fondata a Parigi dal re Luigi XIV di Francia nel 1661, con l’intento di fissare e sviluppare i principi fondamentali dell’arte coreografica. Nell'ambito di questa Accdemia lavorò Pierre Louis de Beauchamps, il maestro e coreografo che ha codificato le cinque posizioni classiche (già stabilite in precedenza dai maestri di ballo del Quattrocento e del Cinquecento) - assumendole a regola per iniziare e terminare i passi - e che ha fissato le norme per l'esecuzione dei principali passi di danza allora conosciuti stabilendone anche la terminologia. Per questo motivo i nomi dei passi della danza accademica sono in lingua francese. I metodi di insegnamento e gli stili della danza classica sono vari. Oltre al francese vi sono il metodo russo, che porta il nome della danzatrice e maestra Agrippina Vaganova, quello inglese, della Royal Academy of Dance, quello danese, ideato dal grande coreografo August Bournonville nel XIX secolo, infine quello italiano, denominato metodo Cecchetti, dal maestro Enrico Cecchetti. Il metodo americano, il più recente, deriva dalla scuola russa importata in America dal grande coreografo George Balanchine.

Lucy
Scout
Scout

Numero di messaggi : 79
Età : 26
Località : Lettere
Data d'iscrizione : 23.10.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

La danza moderna

Messaggio  Lucy il Ven Nov 28, 2008 6:14 pm

Con il termine danza moderna si definiscono generalmente gli sviluppi della danza che, a partire dalla fine del XIX secolo, portarono ad un nuovo modo di concepire la danza di scena, in contrapposizione al balletto classico-accademico. In alcuni casi, adottando una terminologia tipica del mondo anglosassone, il termine indica anche alcune forme di ballo di sala evolutesi nel Novecento.
Nata come ribellione nei confronti della danza accademica, ritenuta troppo rigida e schematica, la danza moderna intendeva procedere alla ricerca di una danza libera, che inizialmente veniva spesso praticata attraverso la provocante forma dell'assolo (oggi detto anche solo), eseguito spesso in spazi non teatrali, per marcare un forte contrasto con lo sfarzo dei grandi balletti.
Non si trattava inizialmente di una rivolta volutamente contro, ma del risultato di una serie di cambiamenti del pensiero[1] che trovarono una base feconda in particolare nelle teorie che fra 1830 e 1870 il francese François Delsarte aveva diffuso tramite allievi e discepoli verso l'America.
In Europa queste tendenze, reimportate e rielaborate da Émile Jaques-Dalcroze e Rudolf von Laban segnarono la strada del cambiamento, corredate da metodi di insegnamento che gradualmente portarono all'affermazione della danza moderna e in particolare della danza espressionista.

Lucy
Scout
Scout

Numero di messaggi : 79
Età : 26
Località : Lettere
Data d'iscrizione : 23.10.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

La danza contemporanea

Messaggio  Lucy il Ven Nov 28, 2008 6:16 pm

La danza contemporanea nasce in Europa e negli Stati Uniti dopo la Seconda guerra mondiale. Prosegue la rivoluzione attuata dalla danza moderna a favore di nuove espressioni corporee, che talvolta comprendono anche la recitazione. La danza contemporanea sperimenta e va alla ricerca sempre di un corpo "altro" dal quotidiano, "altro" dall'idealizzazione del corpo realizzata dalla tradizione del balletto classico accademico. Il corpo del danzatore contemporaneo è un ipercorpo, come un ipertesto nell'informatica, una pagina web, con molti input espressivi ed emozionali per chi danza e chi guarda tra il pubblico. È un corpo dove si inscrive la realtà contemporanea dell'uomo moderno del nuovo millennio. Nei suoi gesti, nei suoi movimenti, nelle linee del corpo, delle braccia, delle mani, delle gambe che disegnano spazi corporei e geometrie nell'aria e a terra, c'è tutto l'uomo, le sue emozioni umane, la ricerca costante dell'amore, la gioia della vita, l'eros nel desiderio dei corpi che si intrecciano, ma c'è anche la paura, l'incertezza del nostro vivere quotidiano.

Lucy
Scout
Scout

Numero di messaggi : 79
Età : 26
Località : Lettere
Data d'iscrizione : 23.10.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

La danza neoclassica

Messaggio  Lucy il Ven Nov 28, 2008 6:17 pm

La Danza neoclassica è uno stile della danza classica, o danza accademica, che nasce alle soglie del Novecento negli Stati Uniti d'America, anche grazie al coreografo americano di origine russa George Balanchine.
Si tratta di una forma che si sviluppa in senso opposto sia alla Danza libera di Isadora Duncan e di Ruth Saint-Denis, che alla Danza moderna o Modern Dance avviata sempre negli America da Martha Graham, Doris Humphrey e Charles Weidman.
La danza neoclassica, al contrario delle nuove forme di danza, si avvale del tradizionale bagaglio tecnico del linguaggio coreografico accademico (prese, posizioni rigidamente definite, bilanciamento, movimenti geometrici etc.), ma le utilizza tentando una maggiore libertà di scrittura e introducendo nuovi passi e nuove figure.
Fra l'altro la danza neoclassica si avvale delle cosiddette scarpe da punta, ovvero di scarpe particolari con la punta rinforzata specifiche della danza classica, indumento del tutto abolito nelle nuove forme di danza novecentesche.

Lucy
Scout
Scout

Numero di messaggi : 79
Età : 26
Località : Lettere
Data d'iscrizione : 23.10.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

La breakdance

Messaggio  Lucy il Ven Nov 28, 2008 6:21 pm

La breakdance (vero nome b-boying o breaking) è una disciplina di ballo della cultura hip hop sviluppato dalle comunità giovanili afro-americane e latine del Bronx a partire dal 1968. Dj Kool Herc coniò il termine b-boy per identificare i giovani che ballavano scendendo "a terra", durante i suoi breaks musicali nelle feste di strada del 1972. A partire dagli anni 80 il b-boying si è diffuso in tutto il mondo, evolvendo la sua tecnica con mosse sempre più spettacolari, e associando la sua pratica ad un vero e proprio stile di vita, di stampo hip hop.

Lucy
Scout
Scout

Numero di messaggi : 79
Età : 26
Località : Lettere
Data d'iscrizione : 23.10.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

La danza popolare

Messaggio  Lucy il Ven Nov 28, 2008 6:27 pm

La danza popolare è una danza appartenente al popolo, creata ed eseguita dal popolo, a differenza della danza folcloristica o folk che ha le sue origini nella danza popolare, ma non è più eseguita dal popolo bensì da gruppi specializzati.
Generalmente la danza popolare è legata ai momenti di vita della comunità e viene danzata da ballerini spesso non professionisti, ma attenti studiosi delle tradizioni specifiche delle loro zone di provenienza. Dove è morta, la tradizione, rimane come manifestazione folcloristica. Le danze popolari vengono accompagnate da strumenti musicali tradizionali tipici delle aree di appartenenza.
Gruppo folk Nevegal di Castion di Belluno Gruppo Folkloristico Umbria Folk di Panicale zona TrasimenoOgni paese del mondo ha le proprie danze: tra le altre ricordiamo le danze francesi, basche, russe, serbe, rumene, israeliane, ungheresi, spagnole, ecc... .
In Italia esistono aree culturali in cui le danze tradizionali sono ancora oggi vive e praticate da gruppi folkloristici e a volte anche dalla comunità:


  • tarantella

  • tammuriata

Lucy
Scout
Scout

Numero di messaggi : 79
Età : 26
Località : Lettere
Data d'iscrizione : 23.10.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

La danza jazz

Messaggio  Lucy il Ven Nov 28, 2008 6:28 pm

La danza jazz è l’insieme di vari stili e tecniche di danza non facili da etichettare. Anticamente questo termine indicava una tradizionale danza della comunità afro-americana ma ha preso spunto anche da altre civiltà: ha ereditato il movimento europeo che ha affinato e contribuito all’eleganza nel movimento, e quello africano che ha dato l’impulso ritmico e il fascino primitivo. Questo tipo di danza è perciò considerato un miscuglio di tradizioni africane ed europee. Il termine "danza jazz" viene usato per descrivere un tipo di movimento in continua evoluzione proprio perché legato ai cambiamenti della cultura: dalle danze sociali degli anni Venti allo sviluppo delle danze teatrali, fino ad arrivare ad oggi con l'hip hop e il Funky jazz.
I principi della danza jazz sono l’uso dell’energia e l’improvvisazione. È caratterizzata da movimenti ampi molto espressivi, composti di ritmo e controritmo, con intervalli di salti, cadute e rialzate, tensioni e rilassamenti. Risulta altamente coreografica ed è stata determinante per lo sviluppo del teatro musicale di Broadway e del genere cinematografico hollywoodiano meglio noto come “musical”.

Lucy
Scout
Scout

Numero di messaggi : 79
Età : 26
Località : Lettere
Data d'iscrizione : 23.10.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

x ki volesse conoscere le posizioni base di danza classica!!!

Messaggio  Lucy il Ven Nov 28, 2008 6:35 pm

LE 6 POSIZIONI DI BASE
Tutte le posizioni vengono eseguite con le gambe tese, il sedere in dentro e il petto rilassato, non in fuori. Le posizioni sono:

Prima posizione
I piedi sono in linea con le punte rivolte lateralmente, tenendo ben tese le gambe, con le ginocchia e talloni uniti.

Seconda posizione
Come la prima posizione, ma i piedi sono posizionati alla distanza di un piede e mezzo tra di loro.

Terza posizione
I piedi mantengono la rotazione delle posizioni precedenti, e si posizionano tenendo i talloni uno di fronte all'altro. La posizione si dirà destra o sinistra a seconda del piede avanti.

Quarta posizione
I piedi mantengono la rotazione delle posizioni precedenti, e si posizionano uno di fronte all'altro, tenendo in linea il tallone del piede avanti con la punta di quello dietro. La posizione si dirà destra o sinistra a seconda del piede avanti.

Quinta posizione
Come la quarta posizione, tenendo i piedi uniti, senza distanza tra loro. La posizione si dirà destra o sinistra a seconda del piede avanti.

Sesta posizione (introdotta nel XX secolo)
I piedi sono paralleli, uniti, non si ha rotazione.

La terza posizione è stata ormai abolita e utilizzata nella pratica del balletto solo come introduzione alla quinta posizione e quindi nei primi anni di studio.

Lucy
Scout
Scout

Numero di messaggi : 79
Età : 26
Località : Lettere
Data d'iscrizione : 23.10.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

x ki volesse conoscere le posizioni delle braccia in danza classica!!!

Messaggio  Lucy il Ven Nov 28, 2008 6:38 pm

LE POSIZIONI DELLE BRACCIE
Le braccia devono essere ben sostenute, con le mani morbide e le dita raccolte in modo che l'indice si trovi leggermente più avanti di tutte le altre dita mentre il pollice va tenuto all'interno della mano, verso il palmo. In tutte le posizioni le braccia devono avere una forma circolare.

Prima posizione

Le braccia assumono una forma circolare e si sollevano in avanti con le mani all'altezza dell'ombellico.

Seconda posizione
Le braccia sono allungate verso l'esterno mantenendo l'altezza della prima posizione. A differenza di quanto si crede le braccia non vanno alzate nè aperte eccessivamente. Qui è come se le braccia mantenessero un grande vassoio.

Terza posizione
Un braccio è arrotondato in avanti come per prima posizione, mentre l'altro braccio è allungato verso uno dei due lati del corpo (v. seconda posizione).

Quarta posizione
Un braccio è arrotondato verso l'alto (sopra la testa), l'altro braccio è allungato verso uno dei due lati del corpo (v. seconda posizione).

Quinta posizione
Entrambe le braccia sono arrotondate verso l'alto, a "incorniciare" la testa. cheers

Altre posizioni
bras bas, cioè posizione di riposo per le braccia: entrambe arrotondate verso il basso, con le mani all'altezza della parte alta delle cosce. Per tutte le posizioni asimmetriche si dirà per ciascun braccio il nome della rispettiva posizione simmetrica (sopra illustrate).

La nomenclatura delle posizioni delle braccia non è uguale per tutte i metodi.

Il metodo russo (Vaganova) contempla solo 3 posizioni base più la cosiddetta posizione preparatoria (bras bas).

La prima e la seconda posizione sono uguali agli altri metodi.


La terza è la posizione delle braccia arrotondate in alto sopra la testa e corrisponde alla quinta degli altri metodi.

Lucy
Scout
Scout

Numero di messaggi : 79
Età : 26
Località : Lettere
Data d'iscrizione : 23.10.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...Danza...

Messaggio  colomba il Ven Nov 28, 2008 6:45 pm

O_O...ma quante cose hai scritto...complimenti x la forza di volontà!!!!!!!!!
avatar
colomba
Scout senior
Scout senior

Numero di messaggi : 157
Età : 25
Località : la sorridente cittadina di Gragnano
Data d'iscrizione : 23.10.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...Danza...

Messaggio  Lucy il Ven Nov 28, 2008 6:58 pm

eh lo so... ma io la amo la danza Very Happy ; anke se xò da quando ho avuto l'incidente nn ho potuto più ballare Sad

Lucy
Scout
Scout

Numero di messaggi : 79
Età : 26
Località : Lettere
Data d'iscrizione : 23.10.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...Danza...

Messaggio  kekko il Mer Dic 03, 2008 3:26 pm

l'incidente?!?!?!? confused confused confused confused .......ma perchè quando scrivi ..... scrivi sempre tanto?????????????''ahahahahahahah cyclops cyclops cyclops cyclops cyclops Razz Razz Razz Razz Razz Razz Razz bounce

kekko
Scout
Scout

Numero di messaggi : 93
Età : 22
Data d'iscrizione : 28.10.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...Danza...

Messaggio  Lucy il Gio Dic 04, 2008 3:07 pm

Mi piace tanto scrivere Exclamation Exclamation Exclamation
lo adoro Exclamation Exclamation Exclamation
anke quando ero a scuola, i miei compiti di italiano erano lunghissimi 5 o 6 colonne Razz e addirittura all'esame di stato ho fatto il mio compito più lungo... 9 colonne e ho ottenuto anke il massimo dei voti Razz (ke secchiona ke sono)

cmq x quanto riguarda l'incidente è stato il 27 agosto 2006 quando ero in procinto di andare ad una festa di compleanno con il mio nuovo motorino (l'avevo comprato circa da un mesetto), quando improvvisamente una moto sbanda e mi colpisce in pieno sulla gamba destra (ingessata x 45 giorni) dopodikè riprovai ad andare a danza ma i muscoli ormai si erano chiusi... rifaccio pian piano tutti gli esercizi x riaprirmi e mentre stavamo facendo le prove di un saggio,con una presa, il ragazzo ke doveva prendermi scivola (forse a causa del mio peso Razz ) skerzo, xkè c'era la cera sul parquet, ed io cado col ginocchio a terra provocando una lesione e distorsione della rotula... resto ferma circa un altro mese... mi riprendo sempre cn i soliti riscaldami... ma il 18 luglio 2007 faccio nuovamente un ioncidente col motorino e mi fratturo tibia e perone. nuovamente ingessata... di nuovo riprendo la danza, di nuovo i soliti riscaldamenti xkè i muscoli si erano rikiusi, quindi decido di abbandonarla Razz

ps ho provato a nn dilungarmi troppo, ok???

Lucy
Scout
Scout

Numero di messaggi : 79
Età : 26
Località : Lettere
Data d'iscrizione : 23.10.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...Danza...

Messaggio  kekko il Gio Dic 11, 2008 3:40 pm

KE SFORTUNA!!!!!!!!!!!!!!
poverina...... pale pale pale pale pale ..

kekko
Scout
Scout

Numero di messaggi : 93
Età : 22
Data d'iscrizione : 28.10.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...Danza...

Messaggio  stambeccolaborioso il Sab Feb 14, 2009 12:09 am

peccato Lucy, mi dispiace...
la danza è una bellissima arte...
figurati un pò di tempo fa, ho fatto pattinaggio artistico per 8 anni, bellissimo... grazie a quello sport e quell'arte, acquisii forte equilibrio e arte nel ballare... Dovetti lasciare per motivi di studio, ma se avessi potuto, avrei continuato...
Un'altra stile di danza che mi attira tanto, e che mi piacerebbe fare, sono i balli di gruppo, ossia salsa, chacha, merenghe, bachata... anche se noi uomini/ragazzi, disprezziamo tali balli, li trovo molto coinvolgenti.. se avessi tempo andrei in una qualche scuola di ballo, stile Shell we dance..
Kiss
avatar
stambeccolaborioso
Scout junior
Scout junior

Numero di messaggi : 14
Età : 33
Data d'iscrizione : 24.10.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ...Danza...

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum